À La Guerre Comme À La Guerre

Ufficializzate le cifre della gloriosa campagna irachena.
Sono 4mila i militari caduti nel nobile tentativo di esportare la democrazia.
Non è molto salutare, operare nel mercato dell’import-export.

Molto più alte le cifre riguardanti le vittime civili irachene.
Non esistono numeri ufficiali ma secondo stime autorevoli, i morti oscillerebbero tra le 82mila ed oltre il milione di unità.
Secondo la questura, una dozzina.

Rigetto organico.
Per tentare un parallelo medico, è come se nel tentativo di impiantare un cuore nuovo ad un cardiopatico, perdessero la vita: il paziente, tutta l’equipe medica ed un terzo dei degenti del reparto.
Riuscito!

40 pensieri su “À La Guerre Comme À La Guerre

  1. la cosa ancora più triste oltrettutto e che il paziente non aveva chiesto di essere operato. cuore malato o no.

  2. ha ragione la lega,

    il problema di oggi è la presenza degli extracomunitari.

    MIGNO

  3. e vabbè, stai a guardare il capello :-)

    D’altronde se ti scappa l’interruttore del fosforo bianco e la bomba intelligente si rincoglionisce, mica è colpa degli USA…

  4. al commento di giffa (che condivido) aggiungo che l’america non è famosa per l’assistenza sanitaria … ed il cerchio si chiude (intorno al collo)

  5. ahahahah cavolo m’ero dimenticato il tuo blog :D

    stupendo…

    e anche la vignetta sotto…

    non ricordo se t’ho già chiesto se le disegni tu o_O

  6. ero in spagna quando aznar dichiarò che in iraq era tornata la pace e il giorno dopo in un attentato morirono – mi pare 46 – persone… cosa messa in evidenza da tutti i giornali, mica solo da quelli di sinistra.

    analogamente, immagino si possa sostenere che la guerra è stata un successo…

  7. Si infatti, Picchu il pezzo è di Arabstrap.

    Per tutti: gli autori dei post li trovate in basso al post stesso, di fianco alle tag.

    Viola grazie della premurosa precisazione.

    Ale

  8. per importare la democrazia in USA dovrebbero trovare altro petrolio in USA, così si auto dichiarano guerra. :-)

  9. A parer mio il petrolio c’entra, ma non così tanto.

    Aprite una mappa riguardante il medio oriente e l’Asia, e guardate dove si trovano Iraq e Afghanistan.

    Che ci stà in mezzo?

    Poi oh, magari sono io che son fissato con il risiko.

    Ale

  10. Da piccolo non giocavo mai ai soldatini perché ne avevo pochi e facevano schifo.

    I miei amici disponevano di eserciti completi, mezzi pesanti e armamentari d’assalto. Io avevo nove gendarmi napoleonici armati di baionetta ad avancarica. Una lotta impari.

    Il più delle volte mi toccava rapirgli un reporter televisivo e decapitarlo.

  11. io giocavo a indiano vs cowboys

    finiva che gli indiani facevano una grande festa tipo Asterix, fumavano la pipa della pace coi cowboys e Clint si sposava con la squaw

    mio babbo c’aveva ‘na fantasia da urlo

  12. Ho visto ma ciccia quella è FamigliaChinaski, LA FAMIGLIA è l’insieme degli elementi. Robe per o.g. naturalmente.

    Comunque ritento. ArabStrap cinico e realistico.

    Disarmante come tenere un ak47 con una mano e con l’altra il bisturi. Sempre su La Famiglia

  13. La questura minimizza sempre… a parte gli scherzi, una tragedia. Per giunta, facilmente evitabile. Che mondo di merda!

    Ciao, bel blog!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>