Dedicata

Devi farne di strada bimbo, se vuoi scoprire com’è fatto il mondo, con le tue scarpine chicco corri nel sole, giochi alla vita che cresce insieme a te.
E se la sera ti fa un po’ paura, trovi un amico che a casa, ti accompagnerà.
Papparapappa zan zan!

42 pensieri su “Dedicata

  1. Che poi vorrei conoscere i genitori di quel bambino che lo lasciano andare in giro con un cane pulcioso, un fagotto con due lego dentro e le scarpine chicco senza calze, così se viene un serpente, una tarantola, o un pedofilo sò cazzi del bambino chicco, che come tutti sapranno si chiama Francesco ed adesso fa atti di bullismo e vandalismo al liceo sociopedagogico che frequenta, ottenendo favori sessuali dalla professoressa di matematica e mettendo il vide su youtube… Poi dice che la pubblicità non fa male…

  2. e quella del cavalluccio chicco?? aaaaaaaaaaah bei ricordi!!!

    quanto all’iniziativa : grazie ale, allora diffondi il verbo per la rete tra le blogger più fighe e/o candidale.

  3. un tentativo di addescaggio podopornografico… si inefetti, un po’ è così.. però a me evoca l’immagina di una vecchia nonna alcolizzata, disillusa, arrogante, sfatta, parla al nipotino: “devi farne di strada bimbo…” e l’amico alla sera è il fondo di un fiasco.. ora c’è il rischio che la chicco mi faccia causa!

  4. O mamma…l’avevo proprio rimossa questa pubblicità che ha inferto il colpo di grazia alla mia infanzia, già di per sè molto infelice!!!!

  5. Forse il bimbo non è più tornato a casa..il cane non era poi così un grande amico..

    [comunque si, fa effetto rivederla dopo tanti anni, dopo che l'hai rimossa dalla mente...]

  6. ma guarda tu che cosa mi hai tirato fuori…certo che di questi tempi fare uno spot così verrebbe bocciato subito.

    Il bambino lasciato andare in giro da solo con tutti gli psicopatici che ci sono in giro! :-)

    Un pò come l’altro spot famoso con la bambina e il gattino (barilla se non sbaglio)…

  7. Per la cronaca: quel bimbo si chiamava Mario; oggi fa il metalmeccanico, ha 32 anni, un figlio, un mutuo trentennale e sta per compiere il suo primo anno di cassa integrazione. Se gli avessero detto allora cosa lo aspettava in fondo a tutta quella strada….

  8. Miiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiinchia!!!!!!!!!

    Un tuffo nel passato!!!!!

    A quest’ora quel bimbo sarò diventato un bel fighettino….

    ovviamente perchè usava le scarpine Chicco!

  9. Ok che la pubblicità della Chicco di quell’epoca era fantastica… Ok che quel bimbo sei tu… Ma in questo momento questa cosa mi fa tanto pensare alla voglia che mi assale ogni pomeriggio – da lunedì 10/12 – di mollare l’auto al casello dell’autostrada e andare a casa a piedi per i successivi 40 chilometri! :s Secondo te le scarpine chicco m’aiuteranno? :)

  10. Scusate, mi sembrava giusto dirvi che io sono la moglie del “bambino” Chicco.

    In realtà è un nano.

    Già all’apoca dello spot aveva 25 anni.

    Adesso che ne ha 50 porta ancora lo stesso numero di scarpine Chicco. E’ un nano ben tenuto.

    (Lo zan zan lo hai rubato a Maracaibo?)

  11. oddio! hai rispolverato uno degli spot più angoscianti della mia infanzia! ricordo sto bambinetto che correva dietro un cascinale (o qcs così…) e io continuavo a pensare che prima o poi gli sarebbe successo qcs di grave. per caso c’era anche una paperella?

    ps: golden retriever!! ecco il nome di un certo cane che mi serviva oggi pomeriggio! questo blog è davvero utile…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>