Fire Walk With Me

Io c’ero dall’inizio, me ne ricordo solo alla fine.
Cominciate anche voi dalla fine … la firma.
Fatto il biglietto?
Allacciata la cintura?
Possiamo iniziare.

Il movimento è la condizione base per la sopravvivenza, quello che ci ha dato i confini, le frontiere del noi e del cambiamento.
Nel cambiamento vi è la vita.
Si cambia città, lavoro, amici, abitudini sessuali e alimentari.
Il cambiamento è lasciare la strada che si conosce per il brivido dell’ignoto.
E’ buttarsi nella mischia piuttosto che stare seduti su una sedia ad aspettare.
E’ passare dalle camel light alle chesterfield light.
E’ iniziare ad ascoltare la musica che ignoravi.
E’ ballare l’indie.
E’ liberarsi dalla zavorra dei pregiudizi.
E’ tutto e non è niente.
E’ girare un “corto” solo per se stessi.
E’ scrivere di quello che si conosce per farlo conoscere agli altri.
E’ vedere che ci si muove mentre gli altri sono fermi dove sono sempre stati.

Il duemilaessette, alla fine, è solo un nuovo viaggio.
Non parlate al conducente.

53 pensieri su “Fire Walk With Me

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>